Determinismo, probabilità, incertezza … e medicina
Di Antonio Bonaldi, Presidente do Slow Medicine
Il pensiero sistemico ci fa prendere atto dei limiti della conoscenza, osservare con senso critico im risultati della ricerca e valutare le ricadute delle nostre decisioni senza illuderci di poter sconfiggere la sofferenza, la malattia e la morte. Insomma dobbiamo abituarci a convivere con l’incertezza, l’imprevisto, il mistero.

La complessita di cure e pazienti.
Una lettura sistemica
di Fulvio Forino Presidente Dedalo'97
Ideatore e coordinatore del Festival della Complessità

Riproponiamo ancora questo saggio questa volta accanto a un saggio di Antonio Bonaldi ritenendo che entrambi mettano in evidenza quanto sia decisivo adottare un pensiero sistemico per affrontare la complessità dei problemi che si pongono in medicina e nei servizi sanitari.
LEGGI TUTTO


Dalle discipline ai sette saperi transdisciplinari
Di Giuseppe Gembillo, Annamaria Anselmo, Giuseppe Giordano
Il conoscere non consiste in un metodo definito una volta per tutte, ma in un percorso che si traccia camminando. Ancora un capitolo del  libro Complessità e Formazione che parte da una riflessione sul modo d’apprendere e di conoscere, sul senso stesso del conoscere e sui suoi limiti.  LEGGI TUTTO

 

Autopoiesi e definizione del vivente
Una panoramica sull’ autopoiesi biologica e la sua relazione con la cognizione
Di Pier Luigi Luisi
Un saggio che parte dal  domandarsi:  “what is life?”, “cos’è la Vita?” Come si può comprendere, con parole e con concetti, questa cosa così complessa e difficile?  È possibile fare questo? E unita a queste, la domanda sulla cognizione: come il vivente  riconosce  il proprio ambiente? Come riconosce gli altri viventi e li distingue?

     

IL sistema nazionale della protezione civile:
un sistema complesso  
Di Laura Pecoraro

I disastri sono tutti uguali ed allo stesso tempo unici e diversi fra di loro. Questo articolo si propone di mettere in evidenza il carattere sistemico e la complessità del Sistema Nazionale della Protezione Civile, gli organi di coordinamento, le strutture operative di cui dispone, le dinamiche interne ed esterne, i meccanismi di funzionamento che ne fanno parte.   LEGGI TUTTO


Come respira una piuma
Di Marcello Florita
Cari Francesca e Filippo, oggi è Natale e vi racconto una storia, la storia della nascita e di un miracolo che non s’è compiuto: una storia di fiducia e di fatiche, una storia di due vite appese a unrespiro di piuma.
LEGGI TUTTO                                                  COVER BOOK

 


 

La Rete per la diagnosi e la cura del carcinoma mammario
in un ospedale romano: una lettura sistemica
di Roberto Corsi
Un ospedale è anche un sistema molto complesso, adattativo, composto da elementi interdipendenti così che il comportamento e  le azioni di uno di essi influenzano il comportamento e le azioni degli altri.  Le reti non s’installano. L’OMS definisce la rete come un “insieme di individui, organizzazioni e agenzie, organizzato su base non gerarchica attorno a questioni o interessi comuni che sono perseguiti attivamente e in maniera sistematica e basato sull’impegno e sulla fiducia”    LEGGI TUTTO

 

Manifesto per la creazione di un fronte comune
per la difesa del Sistema Sanitario Nazionale

Non è vero che la sanità pubblica è insostenibile. Un sistema sanitario è tanto sostenibile quanto si vuole che lo sia. Secondo le valutazioni dell'OMS degli ultimi dieci anni, gli indicatori di salute dimostrano che il sistema sanitario in Italia è stato efficace e meno costoso che nella maggior parte dei Paesi occidentali ad alta industrializzazione. Un sistema sanitario sostenibile non prevede l'utilizzo illimitato delle risorse disponibili ma persegue il fine di determinare la migliore e più adatta risposta ai differenti bisogni.    LEGGI TUTTO